La sabbiatura del vetro

Informazioni sulla sabbiatura del vetro

Sabbiatura del vetro

Le superfici di vetro possono essere lavorate in vari modi: una delle tecniche praticate dai professionisti dell’azienda è la ben nota sabbiatura. Tale procedimento è così chiamato perché consiste nel sottoporre le lastre all’azione erosiva di un getto di sabbia o in alternativa di ossido di ferro, operazione che deve essere naturalmente svolta soltanto da esperti del settore affinché il materiale non ne esca danneggiato. Il vetro possiede una peculiare fragilità che ne rappresenta, da un punto di vista artistico, un autentico punto di forza, fonte di eleganza e raffinatezza; al tempo stesso, bisogna prestare notevole attenzione alla delicatezza dei processi di lavorazione. La sabbiatura delle superfici in vetro viene da noi effettuata attraverso particolari macchinari concepiti per ottenere in poco tempo il massimo risultato, senza eccessivi dispendi di energia e senza causare graffi o abrasioni alle lastre. Lo scopo non è tanto quello di levigare e pulire il vetro, quanto quello di renderlo opaco oppure di adornarlo con una serie di decorazioni, trasformandolo in un vero e proprio oggetto d’arte. I vantaggi sono numerosi e non soltanto di natura estetica, dato che il vetro sabbiato non risulta trasparente come quello tradizionale e garantisce, di conseguenza, un’elevata privacy degli ambienti. Ciò non toglie nulla alla luminosità delle stanze, poiché i raggi del sole filtrano ugualmente nonostante il processo di sabbiatura. Con questa tecnica l’azienda unisce due fattori allo stesso modo importanti nell’ambito dell’arredamento, ovvero la funzionalità e la bellezza: il vetro sabbiato è spesso impiegato per la realizzazione di porte, finestre, pareti divisorie, box per docce. Di gran pregio sono inoltre i complementi d’arredo personalizzati con tale tecnica, come ad esempio i tavolini da salotto e le ante dei mobili.


LASCIA UN COMMENTO