Idrosabbiatura

Tecnica e vantaggi dell'idrosabbiatura

L’idrosabbiatura

Le opere di tipo edile, metallurgico, di restauro e di pulizia su elementi come metalli, marmo o superfici come pavimentazioni o pareti, si sviluppano in fasi lavorative, un procedimento a catena, dove ogni fase è imprescindibile dall’altra ai fini della realizzazione di un ottimale risultato finale.
La sabbiatura rappresenta la fase di prettamento, oppure la fase finale per lavorazioni come verniciature, stucco, restauro.

La tecnica della sabbiatura

La sabbiatura è un trattamento di pulizia, dove la sabbia mixata ad aria o acqua ed in alcuni casi ad agenti chimici, viene utilizzata con effetto erosivo, al fine di preparare superfici ed oggettistica a successive lavorazioni.
Lo scopo della sabbiatura è quello di scrostare la parte che si addensa in superficie sul materiale di base, frutto della cattiva detenzione, del tempo o dell’azione umana, come ad esempio la ruggine sui materiali in ferro o scritte con spray su pareti tipiche di ragazzate tra amici.
Tale tecnica è utilizzata in diversi settori come prettatamento, si cerca di riportare il materiale base allo stato naturale al fine di favorirne la riutilizzazione.

Praesent ultricies ut ipsum non laoreet. Nunc ac ultricies leo. Nulla ac ultrices arcu. Nullam adipiscing lacus in consectetur posuere. Nunc malesuada tellus turpis, ac pretium orci molestie vel. Morbi lacus massa, euismod ut turpis molestie, tristique sodales est. Integer sit amet mi id sapien tempor molestie in nec massa. Fusce non ante sed lorem rutrum feugiat.

I vantaggi della sabbiatura

La sabbiatura garantisce un notevole riscontro economico, il risparmio sui materiali di base e la loro riutilizzazione, abbassa notevolmente i costi, è sicuramente più economico ripristinare e portare a nuova vita un oggetto o una superficie incrostata che doverli ricomprare.
Il vantaggio economico, non è il solo aspetto positivo della sabbiatura, da un punto di vista lavorativo, la sabbiatura favorisce una maggiore resa per le pose in opera successive, ad esempio una parete ripulita da scritte, macchie da smog o fumi, fa sì che la verniciatura abbia una maggiore presa, in poche parole non si rischia l’effetto coriandoli, ovvero che la parete si sgretoli a pezzettini.

I diversi tipi di sabbiatura

La sabbiatura viene effettuata seguendo diverse tecniche, la più tradizionale e conosciuta, è quella che si fonda sul gettito di aria compressa mixata a sabbia direttamente sul materiale.

Un ulteriore lavorazione che effettuiamo è l’idrosabbiatura.

Cos’è l’idrosabbiatura

L’idrosabbiatura è una tecnica di lavorazione, diffusa già da qualche annetto, tecnologicamente avanzata.
La peculiarità che differenzia l’idrosabbiatura dalla sabbiatura tradizionale è l’acqua, in tal caso la forza erosiva non è data dal connubio aria e sabbia.
L’idrosabbiatura si basa su un processo termico, l’acqua viene sottoposta ad un elevato livello di pressione e gettata direttamente sul materiale da ripulire, il quale surriscaldandosi per la potenza del gettito di acqua, favorisce lo scioglimento delle incrostazioni ed impurità esterne.
Tale procedimento prende, anche, il nome più comune di “idrogetto” o per dirla all’inglese di ” water-blasting”.
L’idrosabbiatura va distinta dal processo di lavaggio ad alta pressione, i valori di pressione a cui è sottoposta l’acqua nel lavaggio ad alta pressione sono nettamente inferiori pari su per giù a 500 bar, laddove nel caso dell’idrosabbiatura raggiungono addirittura il triplo.

Vantaggi dell’idrosabbiatura

L’idrosabbiatura è una tecnica eccellente sotto diversi punti di vista: garantisce una pulizia ottima, la pressione a cui l’acqua è sottoposta ne favorisce l’azione corrosiva ed emulsiva, vengono eliminati le incrostazioni più profonde, inoltre l’idrosabbiatura offre un vantaggio di tipo ambientale, con la mancata immissioni di polveri nell’ambiente, anche se ovviamo a questo problema con l’ausilio dei nostri aspiratori che riducono quasi a zero l’innalzamento di polveri di risulta della lavorazione.

Svantaggi dell’idrosabbiatura

L’idrosabbiatura ha, tuttavia, i suoi pro, ma anche i suoi contro, la pressione cui è sottposta l’acqua seppur favorisce la pulizia dalle incrostazioni più difficili, sviluppa il fenomeno dell’ossidazione.
L’ossidazione è la formazione di quella che più comunemente è definita ruggine, su alcuni materiali l’impatto dell’acqua ne altera le qualità primarie, l’alta presenza di ossigeno ne scatena una reazione chimica che ne deteriora l’aspetto.
La soluzione è quella di innalzare i valori di pressione a cui è sottoposta l’acqua, al fine di garantire un gettito ancora più forte, in questo modo si innalzano le temperature ed i materiali si asciugano più facilmente evitando di ossidarsi.
L’idrosabbiatura, non è, peraltro, consigliabile per tutti i materiali, vi sono alcuni casi, in cui la stessa può essere nociva e più che garantire la riutilizzazione del materiale base, favorirne la distruzione, un esempio ci è dato dal tufo, una roccia leggera che si sgretola facilmente.
L’idrosabbiatura, infine, seppur azzera l’immissione di polveri nell’ambiente, richiede una tempistica lavorativa nettamente maggiore.


LASCIA UN COMMENTO